fbpx
MENU

      A cosa serve il flash?

      S

      Se provassi a chiedere a cosa serve il flash in fotografia, che risposta otterrei? La maggior parte delle persone mi risponderebbe che serve per illuminare il soggetto quando c’è poca luce.

      Questo in parte è vero, ma non nel senso che molti credono. Infatti, per illuminare un ambiente buio è sufficiente regolare la fotocamera per ottenere l’esposizione corretta.

      Ad esempio, nelle foto qui sotto, senza l’uso del flash sono riuscito a illuminare una scena inizialmente scura  modificando il tempo di esposizione o la sensibilità ISO.

      Ma allora, a cosa serve il flash?

      Spesso si sente demonizzare questo utile accessorio, che viene accusato di avere un impatto troppo invasivo e poco naturale.

      Povero flash, ma che vi ha fatto di male?

      In realtà questo accade quando non se ne padroneggia la tecnica e si lascia che sia la fotocamera a gestirne le impostazioni in automatico.

      Innanzitutto devo premettere che la luce  ha 4 proprietà importanti: colore, qualità, intensità e direzione. Questo vale anche per la luce del flash.

      Conoscere bene queste caratteristiche, ci permetterà di poter sfruttare qualsiasi tipo di luce,  per ottenere immagini mozzafiato.

      Ci sono parecchie situazioni per cui il flash risulta indispensabile se la luce ambiente non è a nostro favore. In questo caso si dice che lo si usa per correggere la luce esistente. 

      Vediamole quindi in dettaglio:

       

      Correzione del colore

      Ebbene si, la luce ha un colore, anche se non ce ne rendiamo conto. Il nostro cervello tende a compensarne gli effetti, facendoci apparire gli oggetti nel loro colore naturale.

      Vi sarà capitato di vedere delle foto tendente all’arancio, come quella in figura. Questo effetto è dovuto alle lampade a incandescenza che illuminano la stanza. Infatti queste generano una luce calda, con tonalità tendenti all’arancio appunto. Altre fonti di luce più fredde, come le luci al neon, tendono invece più verso il verde/azzurro.

      Accade anche che l’ambiente circostante possa riflettere il propio colore sul soggetto. Ad esempio, nella foto qui sotto, la vegetazione riflette un colore verdognolo all’incarnato. Sarete d’accordo che l’impatto non è per niente piacevole.

      Un flash può essere molto utile per eliminare queste dominanti, e come potete notare, migliora i colori e il contrasto in generale. So che nelle moderne fotocamere digitali è possibile  impostare manualmente il bilanciamento del bianco. Però questo non elimina eventuali dominanti di colore presenti nell’ambiente. 

      È anche possibile modificare volutamente il colore della luce, per introdurre effetti creativi, ma questo sarà approfondito in un altro articolo.

       

      Gestire il controluce

      Vi sarà capitato di fotografare qualcuno di fronte a uno sfondo molto illuminato, come una finestra. In questo caso il risultato sarà sicuramente un soggetto molto scuro. Ebbene, succede perché la luce è collocata dietro il soggetto.

      Immaginate che vostra moglie abbia passato la giornata dalla parrucchiera e si sia messa in ghingheri per voi. Non sarà molto entusiasta nel vedersi solo come una sagoma nera. Giusto?

      Per correre ai ripari, e salvare il vostro matrimonio,  il flash è la soluzione ideale.

      Al contrario, se è proprio una silhouette che volete ottenere, l’uso del flash è del tutto inutile, e l’effetto ottenuto può essere molto piacevole e accattivante.

      Se avessi voluto esporre correttamente la coppia, avrei sovraesposto troppo il cielo, perdendo l’impatto del bellissimo tramonto.

       

      Bilanciamento della luce ambientale

      Questa caratteristica è molto simile alla precedente, ma si differenzia per un particolare molto importante: infatti l’obiettivo è  di far si che il soggetto e lo sfondo siano esposti allo stesso modo. Anche se in realtà la loro luminosità è molto differente.

      Negli esempi sottostanti, ho provato a posizionare mia figlia Silvia all’ombra, in una  giornata soleggiata. Ho ottenuto una foto dove era completamente avvolta da uno sfondo luminosissimo, quasi privo di dettagli. Allora ho impostato la fotocamera per esporre correttamente lo sfondo, ma ho ottenuto un’immagine in cui lei era quasi completamente scura. Infine, aggiungendo un flash, sono riuscito a esporre correttamente sia lei che lo sfondo.

      Creare effetti artistici

      Si può utilizzare il flash anche per creare effetti artistici particolari, vincolati solo alla vostra fantasia Qui sotto ci sono alcuni esempi realizzati da me..

      Col tempo potete aggiungere più flash, gelatine colorate, modificatori della luce come snoot o griglie, ecc… divertendovi a manipolare la luce a vostro piacimento.

       

      Conclusioni

      Che siate professionisti, o semplici appassionati, saper usare il flash è molto importante per ottenere scatti che vi soddisfino.

      Il consiglio che vi do è quello di divertirvi più che potete a sperimentare. Tantopiù che col digitale non vi costa nulla. Cercate di ottenere già in macchina gli scatti come li avete pensati, senza accettarli comunque, per sistemarli poi con Photoshop. 

      Sul mercato ci sono ottimi flash a prezzi accessibili, senza che vi sveniate. A meno che non abbiate esigenze particolari o siate dei maniaci della qualità come me, che mi affido solo ai prodotti Profoto.

      Prossimamente pubblicherò un articolo molto più tecnico sul flash, e dedicato a chi è appassionato di ritratto in studio.

      Se avete bisogno di aiuto o consigli, contattatemi pure senza problemi, e sarò lieto di esservi utile.

      A presto!

      informazioni per servizio fotografico matrimonio bonarrigo francesco

      RICHIEDI INFORMAZIONI

      Prendiamo un caffè assieme, così mi parli di come sogni il tuo servizio fotografico

      CHIAMAMI
      CHIUDI IL MENU
      Torna in alto